Borghi storici "on the road"

14 mete di primavera

Il gusto di raggiungere ogni giorno una meta diversa. La gioia di scoprire un paesaggio sempre nuovo. Le chiacchiere con i compagni di veicolo. Sono i piaceri del viaggio on the road. Soprattutto in primavera, quando con le prime giornate di bel tempo sale il desiderio di scoperta. Tra cittadine e borghi storici dell’Austria si snodano itinerari che conducono in angoli meno noti del Paese, ma altamente affascinanti. L’associazione "Piccole città storiche" unisce infatti piccoli centri al di fuori dei percorsi turistici più noti, ma che meritano una sosta: piccoli gioielli architettonici, offrono anche rustiche osterie, trattorie originali o ristoranti di alta gastronomia, insieme a alberghi di ogni tipo per la notte.

Insieme, gli itinerari che toccano le 14 "Piccole città storiche" compongono l’Austria Classic Tour. È un itinerario di 3.500 chilometri che tocca tutta l’Austria. Si può percorrere tutto, in 12 giorni con altrettante tappe o scegliendo singoli tratti per gite di uno o più giorni. Eccone qui tre: con la fioritura degli alberi di albicocco o i morbidi verdi delle foreste questi itinerari regalano inaspettati tesori d’arte e di natura.

Da Bludenz a Radstadt, un’altalena di emozioni

Bludenz – Kufstein – Hallein – Radstadt,

380 km

Percorrendo il viaggio da Bludenz, nell'ovest del Paese a Radstadt, al centro, passando per Kufstein e Hallein, si sale e si scende in un’altalena di continue emozioni. Il percorso inizia nella regione alpina di Bludenz, punto d’incontro di cinque valli. L’itinerario conduce dapprima al Passo dell’Arlberg, dal quale si gode una meravigliosa vista sulle regioni del Vorarlberg, a ovest, e del Tirolo, a est. Si procede quindi attraverso la valle dell’Inn. Prendendo la statale al posto dell'autostrada, ci si gode il tragitto fra graziosi villaggi e cittadine tirolesi come Hall o Schwaz fino a raggiungere la città di Kufstein con la sua imponente fortezza. Kufstein è una città piena di record, ospita fra l’altro, in un bar specializzato, la più numerosa collezione di bottiglie di gin del mondo, e il più grande organo all’aperto oggi esistente che si può ascoltare ogni sabato a mezzogiorno. Musei e originali feste come l’Almabtrieb – la festa della transumanza - testimoniano tradizioni che ancora ai nostri giorni godono di ottima salute. Dal territorio di Kufstein il viaggio riprende costeggiando dapprima i monti del Kaisergebirge, superando St.Johann in Tirol, Antenbichl e infine giungendo ad Hallein. Città celtica nella quale l’estrazione del sale ha caratterizzato per secoli la vita dei suoi abitanti, Hallein offre oggi una vivace scena artistica e culturale ai piedi del monte Dürrnberg. L’itinerario seguita passando per Kuchl e Werfen fino alla strada B99 che porta a Radstadt sormontata dal monte Rossbrand (1768 m). Dalla sua sommità si ha una vista mozzafiato a 360 gradi su ben 150 vette delle Alpi Orientali. Radstadt è un punto di partenza ideale per escursioni a piedi e in bicicletta.

Un assaggio di Dolce Vita fra Stiria e Alta Austria

Bad Radkersburg – Bruck an der Mur – Judenburg - Bad Ischl – Gmunden

380 km

Le terme, il commercio del prezioso sale, i ricordi imperiali, i teneri verdi che colorano colline e monti. Sono gli elementi che caratterizzano questo itinerario, che comincia a Bad Radkersburg, sul confine sloveno. La cittadina termale si distingue per le sue sorgenti benefiche, i deliziosi vini e una certa atmosfera quasi mediterranea. Si prosegue poi verso Bad Gleichenberg, Weiz e Frohnleiten fino a Bruck an der Mur. Circondata da montagne, la città è un connubio perfetto fra ambiente montano stiriano e vita urbana. La ricchezza, storicamente ottenuta dal commercio del sale, si mostra nella bella architettura che impreziosisce la città. Il paesaggio collinare stiriano contrassegna il tratto fra Leoben e Spielberg fino alla nostra prossima meta Judenburg, borgo medievale dello “Zirbenland” – territorio che prende il suo nome dagli alberi di pino cembro che lo caratterizzano, e che ospita un’accogliente zona sciistica adatta anche a famiglie. La strada guida poi a Liezen per arrivare alla città imperiale di Bad Ischl. Qui l’imperatore Francesco Giuseppe si fidanzò con la sua Sisi e trascorse molte estati nel cuore della regione del Salzkammergut. Spingendosi oltre e fiancheggiando il lago Traunsee dalle acque turchine, la vista del monte Traunstein annuncia il traguardo del nostro viaggio: Gmunden. Una piacevole passeggiata lungo il lago conduce al castello Orth, dove fu girato un serial televisivo di grande successo. Per concludere con una pausa nella piazza centrale di Gmunden rilassandosi al suono del caratteristico carillon di ceramica.

Eleganza imperiale, birra e sale: ingredienti per un tour speciale

Baden bei Wien – Steyr – Freistadt – Schärding – Braunau 

395 km

Un tour perfetto per la primavera: i fiori sbocciano nelle aiuole dei giardini e i rami degli albicocchi colorano di bianco le colline della Wachau, accanto al Danubio. Il percorso, tra Bassa e Alta Austria, porta attraverso paesaggi culturali la cui reputazione si spinge ben oltre i confini. Punto di partenza è Baden nei pressi di Vienna, una città già residenza estiva della corte asburgica (dal 1803 al 1834) che conquista con il suo tocco imperiale. I parchi cittadini, e in particolare il Rosarium, sono un must per tutti gli amanti del verde. Prima lungo il Danubio attraverso i romantici vigneti e gli albicocchi in fiore del territorio della Wachau (il tratto della Valle del Danubio fra Krems e Melk) ci si spinge poi a sud fino alla millenaria città di Steyr. Dischiudendosi come una perla di architettura urbana medievale, Steyr si trova alle porte del parco nazionale Kalkalpen e fu fonte di ispirazione per famosi compositori quali Franz Schubert e Anton Bruckner. Si prosegue quindi verso nord nel territorio del Mühlviertel, dove incontriamo Freistadt. Per gli abitanti di questa cittadina la birra è molto più di una semplice bevanda; è un vero e proprio modo di essere e non c’è quindi da meravigliarsi che a Freistadt ci sia l’ultimo birrificio comunale d’Europa. Il piacere della birra continua nella barocca Schärding. Anche qui la tradizione birraia viene onorata come conferma la presenza del primo “battello birrificio” d’Europa. Il vivace centro cittadino con le sue colorate case barocche invita a trattenersi e fare delle gradevoli passeggiate. Capolinea del viaggio è Braunau am Inn, tappa storica lungo la via del sale. nel cuore della riserva naturale europea del basso Inn.

www.khs.info

 

 

 

piccole città storiche_Gmunden(c)TVBFerienregion Traunsee-brainpark.traunseeTVB Traunsee
Baden_vigneti(c)Rainer MirauBaden_vigneti(c)Rainer Mirau
Radstadt vedutaRadstadt__c__TVB_Radstadt__Foto_Air-Media_-_Karl_Strauch