24.01.2021

Le donne della Wiener Werkstätte

La prima mostra dedicata alle artiste che hanno fatto grande la Wiener Werkstätte

Mentre gli artisti della Wiener Werkstätte (1903-1932), prima di tutti Josef Hoffmann, Koloman Moser e Dagobert Peche, godono di fama globale, delle donne artiste finora si è parlato molto poco e i loro nomi sono stati in gran parte dimenticati. Eppure hanno contribuito non poco a dare lustro a questo movimento artistico viennese e alla sua posizione prominente fra Art Nouveau e Bauhaus. 

La mostra del MAK, con più di 600 opere in esposizione, mette il focus sul loro operato creativo,  e a volte radicale. Nel contempo il museo ha fatto un lavoro di ricerca sulle artiste e le loro biografie. 

Se già a partire dalla sua fondazione la Scuola Viennese di Arti Applicate accoglieva studentesse, esse nei primi anni potevano dedicarsi soprattutto alla pittura floreale e decorativa, più tardi al disegno degli smalti e dei merletti, ovvero a campi tradizionalmente femminili, fino al 1899, anno in cui furono ammesse ai corsi di architettura e scultura. Nell'ottica del 'Gesamtkunstwerk' - o opera di arte totale - lo studio veniva completato da collaborazioni con i produttori.  Nel 1901 un gruppo di artiste fondava l'associazione "Wiener Kunst im Hause" ("Arte Viennese in Casa") un diretto precursore della Wiener Werkstätte (WW) 

Un focus della mostra del MAK saranno le opere di artiste create nei primi anni della Wiener Werkstätte: cartoline e biglietti che hanno come soggetti auguri, paesaggi, giocattoli e designi di moda. Nel 1910 la WW fondò il suo dipartimento tessile, seguito nel 1911 da un dipartimento di moda. Ancora nel 1916 il lavoro delle artiste non fu del tutto accettato in quanto donne. Fu la guerra a cambiare le cose. Constrinse le donne a entrare nel mondo del lavoro, rendendole più indipendenti e sicure di sé. Seguì un periodo di riconoscimenti internazionali, come alla Deutsche Gewerbeschau di Monaco (1922) e alla mostra Art Deco a Parigi (1925).  Nonostanteciò la crisi economica portò a difficoltà finanziarie e infine al fallimento della WW nel 1932. 

"Le donne della Wiener Werkstätte", dal 21 aprile al 4 ottobre 2021

Cartella stampa sul sito https://www.mak.at/en/press/women_artists_of_the_wiener_werkstaette