Il Paese sognato dai ciclisti

Austria. Vacanze in bicicletta. Ogni anno, sempre di più, sempre di meglio.

Una terra magica, un cuore alpino, un ponte fra Mitteleuropa e Mediterraneo, un’eredità di culture letterarie e musicali. E poi paesaggi da favola, di laghi smeraldini, di vallate tinte nel verde, di villaggi dai campanili aguzzi come spilli o tonduti a mo’ di cipolla. Paesaggi d’incanto da girare in bicicletta, senza pesi inutili, perché qualcuno porterà i bagagli per voi. Sfatando un luogo comune, che l’Austria sia un Paese solo di sciatori, di montagne e dunque di faticose salite.

Ci sono strade fatte apposta per vivere la dolcezza di un viaggio; si chiamano piste ciclabili. E l’Austria ne è piena. Se si dovesse fare un confronto in tutta Europa fra superficie, numero di abitanti e chilometri di piste ciclabili l’Austria ne uscirebbe vincitrice. E non parliamo solo di città, ovviamente, dove la bicicletta, a Vienna, a Salisburgo, a Linz è ormai un simbolo di sostenibilità. Ma parliamo soprattutto delle grandi ciclabili nazionali, quella del Danubio, dell’Inn, della Drava, dell’Enns, dei Tauri, l’Alpe Adria, e delle infinite altre ciclabili austriache. Quelle che accompagnano il viaggio per giorni, da una parte all’altra del Paese, lungo i fiumi, nelle valli. Un viaggio dove i chilometri sono momenti di vita e non tempi di marcia. Fermandosi quando è bello, ripartendo dopo un sonnellino sul prato, gustando il piacere di una sosta in quel ristorantino trovato proprio quando meno lo si aspetta. Questa formidabile rete di piste ciclabili è tracciata lungo il solco dei fiumi e dei laghi, nelle valli e nelle pianure, spesso seguendo la corrente, quindi sempre, o quasi, in piacevole e leggera discesa. Un vantaggio da non sottovalutare per chi pedala in famiglia.

Sotto tutte le sue forme la bicicletta sta trionfando ovunque in Austria: nelle città, per il turismo dolce, nelle competizioni più agguerrite come le granfondo, i trail in mountain-bike, le downhill, il triathlon. Per la terza volta, nel 2018, l’Austria ha ospitato i mondiali di ciclismo mentre stagione dopo stagione nuovi tratti di piste ciclabili sicure e ben disegnate accolgono turisti da ogni parte d’Europa. E senza disdegnare l’e-bike nei punti di noleggio o tramite i migliori tour operator. Infine il servizio ferroviario, aperto al trasporto delle bici con carrozze attrezzate, offre un supporto ideale in caso di necessità.

Tutte le offerte: https://www.austria.info/it/alloggi/vacanze-in-bicicletta

(c)Österreich Werbung_Sebastian Stiphout